Videopercorsi.it – Copertino

Copertino

E’ un progetto semplice, affettivo e dallo spirito esplorativo.

Prende forma con una passeggiata contemplativa, attorno alle vecchie mura del centro storico di Copertino, e cresce, (attrezzatura fotografica in spalla e taccuino alla mano) col desiderio di realizzare una geografia ideale dei Centri Storici e dei Borghi Antichi “Invisibili”, nascosti dalla dimenticanza, sul nostro Territorio.

Si tratta di un format audiovisivo, interattivo e replicabile  che dischiude e riflette i luoghi del passato in chiave documentaristica, traccia le coordinate geografiche degli itinerari possibili, cattura la mappatura sonora del centro storico, mette in dialogo gli eventi, le vicende, e le figure umane che lo hanno abitato. Le colonne sonore sono opere perlopiù  inedite scritte e interpretate da sette musicisti appassionati, (un tedesco e sei italiani) ispirate ai percorsi del Borgo Antico, e dai chiari temi evocativi.

E’ una nuova e moderna concezione di guida turistica facilmente consultabile sulla piattaforma web 2.0 (canale You Tube) dai dispositivi mobili più diffusi: Smartphone, Tablet … oltre che dal computer, ogni videoguida è dotata di un semplice menù interattivo che offre, appunto, la possibilità di scegliere quando e quali percorsi “esplorare” tra quelli proposti , (grazie a semplici gesti).

Il numero zero sul Borgo Antico di Copertino, costituisce la videoguida pilota della Rete di Videopercorsi che vorremmo imbastire sul territorio, è un primo esempio, per cercare di testimoniare la caratura degli elementi qualificanti dei quali siamo eredi e di cui vorremmo potenziare rispetto e le buone pratiche di utilizzo. Videopercorsi non finisce qui, ha in serbo dei servizi collaterali di cui avrete presto notizia.

E’ un progetto rivolto alla promozione del patrimonio artistico e culturale coagulato in Paesi (ancora) ingiustamente sconosciuti e resi opachi dalla superficialità generale;

E’ una maniera scrupolosa di accompagnare, il visitatore virtuale, nelle unicità dei Centri Storici “minori”, incentivandolo a muoversi poi fisicamente verso questi stessi luoghi, per apprezzarne fino in fondo la loro complessità.

E’ un tentativo condensato di ricordare quanto la bellezza si trovi davvero in larga misura vicina a noi, e quanto questa, possa rivelarsi stimolante per tutta una Intera comunità.

 di Maria Angela Nestola e Carlo Mazzotta

1 commento

Leave a Comment