Se muore il Sud

Lunedì 27 aprile 2015 alle ore 19 presso l’ex Convento delle Clarisse, Sergio Rizzo, giornalista ed editorialista del Corriere della Sera presenterà il libro “Se muore il Sud”, scritto a quattro mani con Gian Antonio Stella.

L’incontro rientra nel ricco programma di VIVAI D’AMORE 2015, promosso dall’Amministrazione Comunale del Comune di Copertino in collaborazione con Libreria Idrusa di Alessano.

Se muore il Sud muore l’Italia intera. Questa la tesi che Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella sostengo con forza e argomentazioni ben precise nelle pagine del libro.

In ogni pagina una carrellata di dati e di analisi lucide che raccontano una situazione disperata ma non definitiva. I due giornalisti invitano a dare spazio “al Sud che vola….o c’è una svolta o non ne usciamo!” dicono senza esitazione né dubbio alcuno.

Perché, se muore il sud, e il sud sta morendo, è sotto gli occhi di tutti, allora muore l’Italia intera, quella costruita con il sangue di tutti, da nord a sud, negli anni della faticosa unità.

Un libro da leggere con attenzione per capire e per dare una svolta.

Assessore alle Politiche Culturali – Cosimo Lupo

image

Visitiamoci – Surbo

VISITIAMOCI A SURBO

Alle ore 8:30 presso Largo Chiesa Madonna della Fiducia a Giorgilorio, ha preso il via la VI tappa del progetto VISITIAMOCI!

Il percorso storico-culturale si è districato tra le “Vie Mariane” toccando le seguenti tappe:

  • Chiesa Madonna della Fiducia: chiesa di recente costruzione, sita a Giorgilorio. All’interno è possibile ammirare le tele raffiguranti la Vergine e San Giovanni ai piedi del Crocifisso e la statua della Madonna di Loreto;
  • Chiesa Madonna di D’Aurio: chiesa collocata al di fuori della cittadina surbina e contesa da Lecce e Surbo. Una delle chiese più antiche del territorio, risalente all’ XI secolo, a 3 navate ed adiacente ad una masseria di più recente costruzione. E’ possibile ipotizzare che la chiesa fosse in gran parte affrescata per la presenza di pezzi d’affresco sulla navata destra. La facciata molto semplice è ‘caratterizzata’ da alcune incisioni sui muri raffiguranti delle navi, eseguite dai pellegrini;
  • Chiesa Madonna di Loreto: chiesa a 2 navate, con l’altare dedicato alla Madonna di Loreto situato dove un tempo c’era il giardino della chiesa. Sulla navata destra spiccano una tela della Madonna Lauretana e 3 altari di cui uno dedicato a San Giuseppe da Copertino;
  • Chiesa San Vito: chiesa a navata unica, con altare dedicato alla Trasfigurazione di Gesù. Al di sopra dell’altare 3 statue raffiguranti Mosè, Elia e Gesù al centro. Sul lato destrodella navata spicca la statua di San Vito e sul lato sinistro il quadro della Madonna Immacolata che schiaccia il capo al serpente;
  • Chiesa Santa Maria del Popolo: Chiesa Matrice con struttura antica a croce latina, risalente al XII-XIII secolo. La Chiesa presenta i segni delle diverse aggiunte nel corso dei secoli come la centinatura romanica ad archetti della facciata che continua all’interno sui due lati;
  • Chiesa di San Giuseppe: chiesa a forma rettangolare ad un’unica navata. Non presenta un vero e proprio campanile ma un semplice arco dotato di due campane. L’altare maggiore è dedicato alla Natività di Maria e i due laterali a San Giuseppe ed ai santi Cosma e Damiano;
  • Ulivi secolari.

Si ringrazia la Pro Loco di Surbo per l’accoglienza e ci si rivede il 16 maggio a Lequile!

 

VISITIAMOCI A SURBO

Salva la tua lingua locale – III edizione

concorso_lingua

L’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e Legautonomie Lazio, in collaborazione con il Centro di documentazione per la poesia dialettale “Vincenzo Scarpellino”, il Centro Internazionale Eugenio Montale e l’EIP – “Scuola Strumento di Pace” indicono la terza edizione del Premio Salva la tua lingua locale.

Il Premio è aperto a tutti gli autori e si articola nelle seguenti sezioni tutte a tema libero in una delle lingue locali d’Italia:

SEZIONE A – Poesia Edita – Libro di poesia edito a partire dal 1 gennaio 2013.
SEZIONE B – Prosa Edita (storie, favole, racconti inediti, dizionari, rappresentazioni teatrali) – Libro di prosa edito a partire dal 1 gennaio 2013.
SEZIONE C – Poesia Inedita.
SEZIONE D – Prosa Inedita.

NOTE AGGIUNTIVE:
Per le sezioni A e B, ogni autore deve inviare n. 5 copie di un solo libro. Il plico postale dovrà essere inviato a: UNPLI via Ancona 40 00055 Ladispoli (RM), entro martedì 1 settembre 2015.
Per la sezione C ogni autore può inviare fino a tre poesie inedite, con relativa traduzione in italiano, massimo 90 versi in totale. Ogni poesia dovrà essere inviata entro martedì 1 settembre 2015 all’indirizzo di posta giornatadeldialetto@unpli.info assieme alla specifica scheda di partecipazione allegata al Bando. E’ obbligatoria la registrazione dei lavori inviati in file audio oppure audio-video.
Per la sezione D, si accettano storie, favole, racconti inediti di massimo 3600 battute (spazi bianchi inclusi), corredate di traduzione. Dovranno essere inviati entro lunedì 1 settembre 2015 all’indirizzo di posta giornatadeldialetto@unpli.info assieme alla specifica scheda di partecipazione allegata al Bando. E’ obbligatoria la registrazione dei lavori inviati in file audio oppure audio-video.
Gli elaborati di cui alle sezioni C e D dovranno essere inediti in volume e non premiati in altri concorsi letterari.
Ogni autore partecipando al Premio attesta che le opere sono inedite e non già premiate e sarà responsabile del contenuto dei materiali inviati. Gli elaborati non verranno restituiti.

La partecipazione è gratuita. Per l’iscrizione non si ammettono pseudonimi, nomi di fantasia o diversi dalla reale identità dell’autore pena l’invalidazione dell’iscrizione.

La scheda di adesione per tutte e 4 le sezioni è disponibile richiedendola via email all’indirizzo giornatadeldialetto@unpli.info.

La partecipazione al concorso implica la piena accettazione di questo regolamento e, per i vincitori, la divulgazione del proprio nome, cognome e premio vinto su qualsiasi pubblicazione.

L’organizzazione si riserva la facoltà di pubblicare i lavori pervenuti per tutte le sezioni inserite in questo Bando.
Gli autori, partecipanti alle sezioni C e D, per il fatto stesso di partecipare al premio, cedono il diritto di pubblicazione, senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore, all’interno della pubblicazione che sarà realizzata a cura del Premio e sul canale YouTube “Progetti UNPLI” allo scopo di contribuire alla costituzione di un archivio nazionale dei dialetti e delle lingue locali.
La proclamazione dei vincitori è prevista nel mese di gennaio 2016 a Roma.
Sono previsti premi in denaro, riconoscimenti e menzioni d’onore. Le opere saranno valutate a giudizio insindacabile e inappellabile della Giuria. I vincitori sono tenuti a ritirare personalmente il premio assegnato. La Giuria potrà inoltre assegnare un Premio d’ufficio ad un’opera di poesia o di prosa ritenuta particolarmente meritoria per valore letterario, selezionata anche tra i libri non inviati a mezzo posta, informando il relativo autore ed evidenziando tale scelta nel testo del verbale che sarà reso pubblico.
Qualsiasi comunicazione o variazione ufficiale delle disposizioni del presente bando e l’eventuale variazione della data indicata per la premiazione saranno comunicate a tutti gli iscritti tramite il sito internet www.unpli.info e la newsletter appositamente creata.

SEZIONE MUSICA

Sarà assegnata una menzione speciale per i materiali ritenuti più interessanti dalla speciale Giuria della sezione. Il concorrente dovrà far pervenire il materiale audio relativo a: canti d’amore, di sdegno, di lontananza, di vendetta; serenate; ninna-nanne; scioglilingua; giochi fanciulleschi; canti politici, di lavoro e d’emigrazione; indovinelli; canti natalizi, pasquali; leggende di santi e diavoli; maldicenze paesane; indovinelli. I partecipanti dovranno inviare il materiale registrato su file Mp3 oppure su CD, avvalendosi della sola voce o accompagnato da un qualsiasi strumento musicale. Assieme al file Mp3 o CD dovranno inviare il testo in dialetto con traduzione in italiano, oltre ad una scheda (se possibile) con note storiche sul testo inviato. La selezione sarà curata dal responsabile Toni Cosenza. Il materiale dovrà essere inviato entro lunedì 1 settembre 2015 all’indirizzo di posta giornatadeldialetto@unpli.info assieme alla specifica scheda di partecipazione allegata al Bando oppure, in caso di invio su supporto CD/DVD, inviato all’indirizzo: “PREMIO SALVA LA TUA LINGUA LOCALE – Via Ancona, 40 – 00055 LADISPOLI (RM)”.

SEZIONE SCUOLA

L’UNPLI, in collaborazione con l’ONG Ecole Instrument de Paix Italia promuove la Sezione per le scuole del Concorso “Salva la tua lingua locale”.
Il concorso si propone di stimolare la creatività espressiva dei giovani nell’ età della formazione a tutti i livelli scolastici; possono infatti partecipare gli studenti della scuola primaria e secondaria di I° e II° grado, ed esprimere sentimenti, esperienze, vicende nel loro dialetto e lingua locale, in prosa o in poesia.
I primi tre classificati nelle Sezioni C e D (Poesia e prosa inedita) saranno premiati con una targa e la pubblicazione sul volume finale.
L’ E.I.P Italia, Ente riconosciuto dal MIUR per la formazione, rilascerà agli studenti delle ultime due classi della Scuola Secondaria Superiore un attestato di credito formativo ai sensi del D.M n.49del 24/2/2000 MIUR (valevole per l’esame di maturità) e ai docenti coordinatori un attestato di credito professionale ai sensi del D.M 90/2003.
Regolamento
Ogni autore può inviare fino a tre poesie di massimo 90 versi (con traduzione italiana) o lavoro in prosa (racconto, storia, favola, con relativa traduzione in italiano) di non più di due cartelle. I lavori dovranno essere inviati entro il 31 ottobre 2015 su supporto CD/DVD, con annessa scheda di adesione, una copia cartacea dei testi (con facoltativa registrazione dei file audio) all’indirizzo Segreteria del Premio “Salva la tua lingua locale” Via Edoardo Maragliano, 26 – 00151 ROMA, compilando la scheda di partecipazione allegata al Bando, con lettera di trasmissione del Dirigente scolastico della scuola firmata e timbrata (Scheda Sezione SCUOLA). Una Giuria di specialisti, coordinata dall’EIP Italia, valuterà gli elaborati e formulerà i giudizi finali.
GIURIA SEZIONE SCUOLA: Elio Pecora (Presidente), Anna Paola Tantucci coordinatore, Catia Fierli, Teresa Lombardo, Loredana Mainiero, Luigi Matteo, Antonio Mongillo, Adele Terzano.
Per ulteriori informazioni: E.I.P Italia – sirena_eip@fastwebnet.it
Tel 06/58332203- Fax 06/5800561

ORGANIZZAZIONE:

Coordinamento Premio: Gabriele Desiderio – giornatadeldialetto@unpli.info

Segreteria: Anna Corsi; Valentina Cardinale; Claudio Porena; Luigi Poeta.

 

 

Fonte: UNPLI Pro Loco