Borghi Autentici di Puglia in assemblea a Copertino

 

Il Comune di Copertino (Le), recentemente entrato a far parte della rete dei Borghi Autentici d’Italia si onora, venerdì 17 marzo a partire dalle ore 17.00 presso la Chiesa delle Clarisse, di ospitare i Comuni associati alla rete Borghi Autentici della Puglia, ove si riuniranno per svolgere i lavori dell’annuale assemblea regionale.

Diversi i temi all’ordine del giorno che saranno discussi e articolati in due sessioni. La prima dedicata alle comunicazioni e al resoconto dell’attività associativa regionale, la seconda dedicata alle comunicazioni legate alle attività nazionali. Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Copertino Sindaco Sandrina Schito e dell’Assessore alla Cultura Cosimo Valter Lupo, interverranno:

– Delegato Gianfilippo Mignogna (Sindaco di Biccari – Fg);

– Presidente Nazionale Borghi Autentici Ivan Stomeo (Sindaco di Melpignano – Le);

– Componente delegazione Austacio Busto (Assessore Acquaviva delle Fonti – Ba);

– Componente delegazione Fiorenza Pascazio (Sindaco Bitetto – Ba);
- Componente delegazione Luca Durante (Sindaco di Morciano di Leuca – Le);

– Arch. Antonio Cardelli (Coordinatore Programma Sistemico Regionale LR 44/2013).

Al centro del dibattito l’avanzamento dei progetti strategici dell’associazione a livello regionale con particolare attenzione al Programma Sistemico regionale della LR 44/2013 “Una Rete Intelligente per un Territorio IN Qualità Diffusa” e al progetto “Comunità Ospitali…gente che ama ospitare”. Inoltre le comunicazioni relative le prossime attività a livello nazionale con attenzione all’Assemblea Nazionale BAI che si terrà ad Oriolo Romano il prossimo 24-25 marzo alla quale interverrà il Ministro Dario Franceschi e che sarà l’occasione per confrontarsi sulla grande sfida “2017 Anno dei Borghi”, al lancio del correlato progetto “Borghi Viaggio Italiano”, che vede coinvolte 18 regioni italiane tra cui la Puglia e che avrà l’obiettivo di ampliare e rinnovare l’offerta turistica, la valorizzazione di nuove mete e la creazione di occupazione e alla partecipazione degli associati alla Festa Nazionale BAI, che si terrà quest’anno proprio in Puglia a Biccari (Fg) dal 15 al 18 giugno e infine.

Appuntamento quindi alle ore 17,00 presso la suggestiva cornice della Chiesa delle Clarisse (via Margherita di Savoia) nel centro storico di Copertino.

 

Eu Daimon – Festival della Filosofia in Magna Grecia

L’edizione salentina del Festival della Filosofia “Eu-Daimon”

Gallipoli-Copertino 07-10 marzo 2017, vedrà la partecipazione di circa 600 studenti liceali provenienti da tutta l’Italia – che insieme vivranno l’antico percorso della cultura magno greca, i giovani partecipanti sentiranno l’orgoglio di appartenenza ad un territorio che ha generato il pensiero occidentale a fondamento dell’identità europea.

Il Festival torna per la seconda volta in Salento grazie alla collaborazione con ‘Caroli Hotels Srl’, all’Associazione Pro Loco “F. Verdesca” di Copertino, la Città di Copertino, il Comune di Gallipoli, Polo Museale della Puglia – Castello di Copertino, la Facoltà di Lettere e Filosofia, Lingue e Beni Culturali dell’Università del Salento, la Provincia di Lecce.

Ripercorreremo insieme quel viaggio verso quel logos comune a tutti noi, per assaporare l’intima koinè mediterranea. Eu-daimon, la Felicità, osserva Aristotele, è il fine al quale ogni uomo tende. Colui che la realizza necessariamente la condivide con gli altri e li spinge a promuovere il proprio ben-essere. Solo se ciascuno esercita il filosofare per sé insieme all’altro, comprendendo l’altro, può essere pienamente se stesso. Se questo è vero per le più profonde ed autentiche ragioni della riflessione umana che l’Ellade realizza in Magna Grecia, lo è soprattutto in quel territorio estremo delle penisola italica, strenuamente proteso tra oriente ed occidente, baciato e corroso dal vento e dal sole, che è il Salento. Gallipoli ne è una delle realtà più significative.

Solo a voler partire dal nome che, ci piace credere, sia quello della kallipolis “la città bella”. Saremo anche a Copertino, splendida Città dal magnifico centro storico impreziosito dallo straordinario castello angioino. Giuseppe Desa, Santo di Copertino molto ‘amato’ da Carmelo Bene e protettore degli studenti, guarderà – dall’alto delle sue levitazioni e con curiositas – le attività del Festival.

Il Festival della Filosofia in Magna Grecia, è un’esperienza didattica formativa che invita i partecipanti a realizzare un percorso filosofico fuori e dentro sé, nasce in un luogo simbolo della filosofia occidentale, l’antica Elea, e dal 2012 diventa itinerante proponendo e promuovendo le attività in alcuni dei più suggestivi luoghi simbolo della cultura mediterranea (Cilento, Velia, Metaponto, Matera, Otranto, Lecce, Siracusa, Noto, Bronte-Etna). Dal 2015 si tiene nella madrepatria in Grecia ad Atene, Corinto e Delfi.

Giunto alla ventitreesima, per il valore culturale è stato premiato nel 2011 dalla medaglia del Presidente della Repubblica Italiana, nel corso degli anni ha accompagnato migliaia di studenti, provenienti da tutta Italia, nella speculazione e nella pratica filosofica.
L’aspetto fortemente innovativo che caratterizza il percorso è la metodologia della ricerca- azione che si esplicita nella passeggiata filosofico teatrale, nei dialoghi filosofici, nei concorsi e nei laboratori di filosofia pratica.

Il Festival è una magica agorà dove gli adolescenti si confrontano, praticano l’ascolto e rinnovano se stessi. L’iniziativa ha stimolato, in questi anni, l’avvio di una importante relazione tra docenti e allievi, che insieme creano spazi di fiducia, di riflessione, per incrementare lo sviluppo del pensiero critico. I liceali sperimentano un percorso di conoscenza esperienziale capace di contribuire alla crescita personale, attraverso una metodologia attiva che mette al centro la persona e il suo sentire.

Il Festival è ideato, progettato ed organizzato da Giuseppina Russo e da Iriana Marini rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione Festival della Filosofia in Magna Grecia, in uno con il comitato organizzativo composto dal prof. Salvatore Ferrara direttore scientifico, dalla professoressa Annalisa Di Nuzzo responsabile della metodologia e Vincenzo Maria Saggese responsabile dell’area artistico-creativa.

L’iniziativa si colloca tra gli eventi nazionali di approfondimento culturale ed è, dunque, uno strumento di valorizzazione del territorio che innesta in una più ampia strategia di riqualificazione l’offerta culturale.

L’evoluzione dell’iniziativa passa naturalmente anche attraverso intese con le istituzioni territoriali e culturali e con quanti tra gli organismi impegnati nello sviluppo delle economie locali, vorranno partecipare, per avviare una rete di relazioni internazionali e scambi socio-culturali, nell’intento di favorire, promuovere e sviluppare la cultura dei territori della Magna Grecia.