XXVI Mostra d’Antiquariato

loc_XXVI_MOSTRA_2012La XXVI edizione della Mostra d’Antiquariato ha avuto luogo dal 20 al 23 settembre 2012 nella suggestiva location del Castello di Copertino, organizzata in collaborazione con la Città di Copertino e la Provincia di Lecce, con il patrocinio della Regione Puglia, della Soprintendenza B.P.P.S.A.E. di Lecce, dell’Union Tre, dell’Università del Salento e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

La Mostra d’Antiquariato è stata inaugurata la sera del 20 settembre alla presenza del Presidente della Pro Loco, Luca Nolasco, del Vescovo della Diocesi Nardò-Gallipoli, Mons. Domenico Caliandro, del Presidente della Provincia, Dott. Antonio Gabellone, del Sindaco della Città di Copertino, Avv. Giuseppe Rosafio, e di altre numerose autorità civili, militari e religiose che hanno ufficializzato l’inizio dell’evento con il taglio del nastro all’ingresso del Castello.

Questa edizione si è distinta, durante la prima serata, per la presenza di personaggi illustri e internazionali come Carla Fracci, Beppe Menegatti e Toni Candeloro, che hanno richiamato un vasto pubblico proveniente dai paesi e dalle città limitrofi delle nostre province.

Serata inaugurale - XXVI Mostra

Serata inaugurale – XXVI Mostra

L’inizio della Mostra è stato caratterizzato da una ‘lunga chiacchierata’ tra Carla Fracci, Beppe Menegatti, Toni Candeloro e Ivan Raganato.

I protagonisti della serata inaugurale: Carla Fracci, Beppe Menegatti e Toni Candeloro - XXVI Mostra

I protagonisti della serata inaugurale: Carla Fracci, Beppe Menegatti e Toni Candeloro – XXVI Mostra

Il momento, anticipato ed intervallato da alcuni momenti di danza classica eseguiti dal balletto della scuola di danza del

Ivan Raganato - XXVI Mostra

Ivan Raganato – XXVI Mostra

Maestro Candeloro, “Il Balletto di Puglia”, ha concesso spazio alla lettura di alcuni versi di Montale e Carmelo Bene recitati dal nostro concittadino Ivan Raganato ed alla consegna di due targhe, una dedicata alla memoria di Lello Di Gioia, antiquario che ha aiutato la Pro Loco con l’organizzazione della mostra sin dai primi anni, e la seconda dedicata al Dott. Antonio Cassiano, direttore del Museo “S. Castromediano” e curatore della rassegna collaterale nel contesto della Mostra d’Antiquariato.

Sala Angioina - XXVI Mostra

Sala Angioina – XXVI Mostra

La manifestazione ha avuto come protagonisti principali gli antiquari provenienti dalla Sicilia (Palermo, Ragusa), dalla Puglia (Taranto, Bari, Lecce, Brindisi, Foggia e dalle rispettive province) e dall’Umbria (Trestina –PG–) che hanno esposto le loro opere (mobili, quadri, gioielli, libri e arredi) all’interno delle grandi gallerie del Castello arricchendo ancor di più gli ambienti.

Prima Galleria - XXVI Mostra

Prima Galleria – XXVI Mostra

Coprotagonisti dell’evento sono state le Rassegne Collaterali della Mostra. Infatti, durante i 4 giorni, all’interno di alcune sale del Castello sono state ospitate:
-> “Recenti Acquisizioni del Museo Castromediano di Lecce”: a cura del Museo Provinciale “S. Castromediano” sotto la direzione del dott. Antonio Cassiano, allestita all’interno del primo bastione del Castello, piano terra del Maschio Angioino;

Recenti Acquisizioni del Museo "S. Castromediano" -Rassegna collaterale - XXVI Mostra

Recenti Acquisizioni del Museo “S. Castromediano” -Rassegna collaterale – XXVI Mostra

-> “Carla Fracci: il mito e la realtà”: esposizione a cura dell’Associazione Michel Fokine, dedicata all’icona internazionale della danza classica e allestita all’interno della Cappella di San Marco;

Carla Fracci: il mito e la realtà - Rassegna collaterale - XXVI Mostra

Carla Fracci: il mito e la realtà – Rassegna collaterale – XXVI Mostra

-> “Il Peso dello Spirito – Giuseppe Desa”: a cura della Basilica Pontificia Santa Maria ad Nives, mostra di pittura dedicata al Santo dei Voli e allestita nelle stanze nobiliari del primo piano.

Il Peso dello Spirito "Giuseppe Desa" - Rassegna collaterale - XXVI Mostra

Il Peso dello Spirito “Giuseppe Desa” – Rassegna collaterale – XXVI Mostra

L’apertura al pubblico mattutina e pomeridiana (Giovedì 20 e Venerdì 21: dalle 17.00 alle 22.00; Sabato 22 e Domenica 23: dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 22.00) ha permesso a circa 2.000 persone di vedere la meravigliosa cornice del Castello (dalle gallerie al Cortile e alle Cappelle) e visitare le sale espositive e le rassegne collaterali.

 

Documenti

-> Resoconto_XXVI_Mostra_d’Antiquariato

-> Informativa_XXVI_Mostrad’Antiquariato

1 commento

Leave a Comment