Taxi a 2 piazze

Oggi 21 luglio 2016 in Piazza del Popolo alle ore 21,00, La Compagnia la Busacca, presenta

TAXI A DUE PIAZZE – farsa di Ray Cooney

Personaggi e interpreti

  • Mario Rossi – Salvo Cezza
  • Walter Fattore – Sasy Piccolo
  • Carla Rossi – Stefania Bocco
  • Barbara Rossi – Chiara Brunetta
  • Brig.Gianna Percoco – Antonella Rizzo
  • Brig. Paola Ferroni – Claudia Mancino
  • Bobby Franchetti – Antonio Sparascio
  • Fotografa – Noemi Centonze

regia di: Francesco Piccolo

Mario Rossi è un tassista sposato con Carla Rossi e residente in Piazza Risorgimento 25. Ma Mario Rossi è anche un tassista sposato con Barbara Rossi e residente in piazza Irnerio 100.Un curioso caso di omonimia con tanto di identica professione? No: i due Rossi sono la stessa persona. Il tassista è bigamo e ha sposato Carla in chiesa e Barbara in comune 4 mesi dopo. Seguendo una precisa pianificazione di orari e turni di lavoro, e grazie al lavoro di entrambe le mogli, Mario riesce per 2 anni a vivere nascondendo la verità a Barbara e Carla. Tutto si complica quando, per salvare un’anziana signora da uno scippo, Mario riceve una brutta botta in testa che lo costringe, privo di sensi, al ricovero in ospedale. Al risveglio il tassista, ancora confuso, darà a un infermiere l’indirizzo della prima moglie, e, a un altro impiegato dell’ospedale quello della seconda.La denuncia arriverà quindi a due diversi commissariati di due diverse zone, che a loro volta si attiveranno mandando a indagare due diversi ispettori.Anche la stampa farà la sua parte inviando a casa di Mario una fotografa che scatterà la foto che verrà pubblicata sulla copertina del “Messaggero”.Ciò che seguirà sarà una serie di equivoci, coincidenze e bugie che, con l’aiuto disperato di Walter Fattore, amico di Mario Rossi, intricheranno a tal punto la trama da condurre a un finale inaspettato e sorprendente. Intreccio parossistico, recitazione funambolica, risate a non finire.

07 IO CHE AMO SOLO TE 70x100 TAXI A DUE PIAZZE-02

Don Tonino … spettacolo teatrale

Don Tonino:

nato ad Alessano (Lecce) il 18 marzo 1935, Antonio Bello rimarrà sempre, anche quando sarà Vescovo, “don Tonino”.

L’8 dicembre 1957 è ordinato Sacerdote e dopo un anno sarà nominato maestro dei piccoli seminaristi. Nei successivi 18 anni sarà capace di mediare tra severità del metodo ed esigenze giovanili.

Alla fine degli anni ’70 è nominato parroco di Tricase: l’esperienza in parrocchia gli fa toccare con mano l’urgenza dei poveri, dei disadattati, degli ultimi.

Nel 1982 viene nominato Vescovo di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi e nel 85, presidente di “Pax Christi”.

Rinuncia ai “segni di potere” e sceglie il “Potere dei Segni: nascono così la Casa della Pace, la comunità  per i tossicodipendenti Apulia, un centro di accoglienza per immigrati dove volle anche una piccola moschea per i fratelli Musulmani.

Il 20 aprile 1993, consumato da un cancro, muore senza angoscia e con grande serenità.

 

‘Incontriamo’ don Tonino giovedì 4 settembre alle ore 21.00 sul sagrato di San Giuseppe da Copertino, nel centro storico della città.

4 settembre