Fernando Verdesca – Storia, memoria e cultura civile

A cent’anni dalla sua nascita, un momento per ricordare la sua vita da storico e amministratore/sindaco di Copertino e la sua forte passione per la Pro Loco che oggi a lui è intitolata, Fernando Verdesca.

“Pediatra, Sindaco di Copertino (dal giugno 1949 al novembre 1953 e dal dicembre 1962 al febbraio 1965), Commissario Prefettizio, Giudice conciliatore, presidente e amministratore di molti circoli culturali e ricreativi.
Autore di saggi di storia locale sul Castello, la Chiesa Matrice, Casole, sugli usi e costumi del nostro paese, ed altro.
Presidente della Pro Loco ininterrottamente dal 1976 al giorno della sua morte.” 

Due appuntamenti importanti:

16.11.2017 ore 17.30 presso l’ex Convento delle Clarisse: convegno in memoria di Fernando Verdesca, in cui interverranno:
-> Luca Nolasco – attuale Presidente dell’Associazione Pro Loco
-> Sandrina Schito – Sindaco della Città di Copertino
-> Giovanni Greco – Scrittore, Giornalista, Storico locale e socio della Pro Loco ai tempi di F. Verdesca

17.11.2017 ore 18.00 presso la Basilica di Santa Maria ad Nives: messa in memoria di Fernando Verdesca.

La cittadinanza tutta è invitata a partecipare!

Borghi Autentici di Puglia in assemblea a Copertino

 

Il Comune di Copertino (Le), recentemente entrato a far parte della rete dei Borghi Autentici d’Italia si onora, venerdì 17 marzo a partire dalle ore 17.00 presso la Chiesa delle Clarisse, di ospitare i Comuni associati alla rete Borghi Autentici della Puglia, ove si riuniranno per svolgere i lavori dell’annuale assemblea regionale.

Diversi i temi all’ordine del giorno che saranno discussi e articolati in due sessioni. La prima dedicata alle comunicazioni e al resoconto dell’attività associativa regionale, la seconda dedicata alle comunicazioni legate alle attività nazionali. Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Copertino Sindaco Sandrina Schito e dell’Assessore alla Cultura Cosimo Valter Lupo, interverranno:

– Delegato Gianfilippo Mignogna (Sindaco di Biccari – Fg);

– Presidente Nazionale Borghi Autentici Ivan Stomeo (Sindaco di Melpignano – Le);

– Componente delegazione Austacio Busto (Assessore Acquaviva delle Fonti – Ba);

– Componente delegazione Fiorenza Pascazio (Sindaco Bitetto – Ba);
- Componente delegazione Luca Durante (Sindaco di Morciano di Leuca – Le);

– Arch. Antonio Cardelli (Coordinatore Programma Sistemico Regionale LR 44/2013).

Al centro del dibattito l’avanzamento dei progetti strategici dell’associazione a livello regionale con particolare attenzione al Programma Sistemico regionale della LR 44/2013 “Una Rete Intelligente per un Territorio IN Qualità Diffusa” e al progetto “Comunità Ospitali…gente che ama ospitare”. Inoltre le comunicazioni relative le prossime attività a livello nazionale con attenzione all’Assemblea Nazionale BAI che si terrà ad Oriolo Romano il prossimo 24-25 marzo alla quale interverrà il Ministro Dario Franceschi e che sarà l’occasione per confrontarsi sulla grande sfida “2017 Anno dei Borghi”, al lancio del correlato progetto “Borghi Viaggio Italiano”, che vede coinvolte 18 regioni italiane tra cui la Puglia e che avrà l’obiettivo di ampliare e rinnovare l’offerta turistica, la valorizzazione di nuove mete e la creazione di occupazione e alla partecipazione degli associati alla Festa Nazionale BAI, che si terrà quest’anno proprio in Puglia a Biccari (Fg) dal 15 al 18 giugno e infine.

Appuntamento quindi alle ore 17,00 presso la suggestiva cornice della Chiesa delle Clarisse (via Margherita di Savoia) nel centro storico di Copertino.

 

La Strategia di Sviluppo Locale in Terra d’Arneo…2014-2020

Venerdì 19 agosto 2016 alle ore 10.00 presso la Chiesa delle Clarisse (Piazza del Popolo) si terrà il workshop di informazione, orientamento strategico e confronto su:

La Strategia di Sviluppo Locale in Terra d’Arneo nella nuova programmazione 2014-2020

PSR Puglia 2014/2020 – Misura 19 “Sostegno allo Sviluppo Locale LEADER”

L’incontro si svilupperà sulle seguenti tematiche:

  • come costruire una strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo
  • turismo sostenibile e turismo enogastronomico: obiettivi di filiera, strategie di sviluppo
  • prospettive, sfide e opportunità nella nuova programmazione 2014-2020

Discuteranno:

  • Sandrina Schito – Sindaco Città di Copertino
  • Sebastiano Leo – Assessore alla Formazione e Lavoro Regione Puglia
  • Cosimo Durante – Presidente GAL Terra d’Arneo
  • Giosuè Olla Atzeni – Direttore GAL Terra d’Arneo
  • Francesco Trono – Consigliere GAL Terra d’Arneo
  • Agnese Pellegrini – Giornalista ed esperta di turismo culturale
  • Michele Peragine – Presidente Associazione Giornalisti Agroalimentare di Puglia

La cittadinanza è invitata a partecipare.

 

Sviluppo locale

Oktoberbook!

Il 9 OTTOBRE  A COPERTINO inizia la rassegna Oktober book 2015  – II edizione – promossa dal Comune di Copertino e dall’Assessorato alle Politiche Culturali, in collaborazione con  alcune associazioni: VeleRacconto e Laboratorio di Idee VicoSerpe. Il  calendario  è ricco di presentazioni, letture e laboratori.

Gli appuntamenti con l’autore vedono alcuni nomi di rilievo nazionale, come: Claudio Martelli, Fabio Genovesi, Piero Dorfles , Adelmo Monachese (uno degli autori di Lercio.It), Ivan Grozny Compasso, Bruno Ballardini, Leonardo Colombati  e Giorgia Lepore; ma non manca una fitta schiera di giovani scrittori, pubblicati da editori locali: Massimiliano Mazzotta, Francesco De Giorgi, Alberto Colangiulo, Antonella Screti, Simona Toma e Alessandra Peluso.

Inoltre  l’Associazione di promozione della lettura, VeleRacconto ha già inaugurato, l’1 ottobre scorso, l’apertura settimanale della Biblioteca Comunale tutti i Giovedì, dalle 17 alle 19, gestendo un fondo libri  per la neonata Biblioteca Sociale, costituita da libri per bambini e  ragazzi, donati da cittadini ed enti vari. Il 15 ottobre l’associazione svolgerà un laboratorio di lettura animata e gioco pe i bambini dai 3 ai 6 anni.

“Un uomo che legge ne vale due”  (V. Bompiani)

 

FB Octoberbook 70x100 Programma 2015(2)

Se muore il Sud

Lunedì 27 aprile 2015 alle ore 19 presso l’ex Convento delle Clarisse, Sergio Rizzo, giornalista ed editorialista del Corriere della Sera presenterà il libro “Se muore il Sud”, scritto a quattro mani con Gian Antonio Stella.

L’incontro rientra nel ricco programma di VIVAI D’AMORE 2015, promosso dall’Amministrazione Comunale del Comune di Copertino in collaborazione con Libreria Idrusa di Alessano.

Se muore il Sud muore l’Italia intera. Questa la tesi che Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella sostengo con forza e argomentazioni ben precise nelle pagine del libro.

In ogni pagina una carrellata di dati e di analisi lucide che raccontano una situazione disperata ma non definitiva. I due giornalisti invitano a dare spazio “al Sud che vola….o c’è una svolta o non ne usciamo!” dicono senza esitazione né dubbio alcuno.

Perché, se muore il sud, e il sud sta morendo, è sotto gli occhi di tutti, allora muore l’Italia intera, quella costruita con il sangue di tutti, da nord a sud, negli anni della faticosa unità.

Un libro da leggere con attenzione per capire e per dare una svolta.

Assessore alle Politiche Culturali – Cosimo Lupo

image

Itinerario Josefino – 2^ Ristampa

L’Associazione Pro Loco ha realizzato la seconda ristampa della brochure “Itinerario Josefino” per i turisti, al fine di guidarli per le vie del centro ed indirizzarli nei luoghi legati al Santo dei Voli.

Copia di BROCHURE A SOFFIETTO-01

Stampa

Stampa

Si ringrazia per la collaborazione:

  • Città di Copertino
  • Istituto Comprensivo “San Giuseppe da Copertino”
  • Associazione “Cantieri Josefini”

 

Si ringraziano per la realizzazione della brochure:

dorabella

bebdellaporta

barsansone

bcc

copertinodayclinic

farmaciaportaluri

lepleiadi

ludovicogreco

manutenpower

nuovagrottella

otticavista

pcclinic

puntosnai

real market

XXIII Concorso “Presepe in Famiglia” – Premiazione

In data 05 Gennaio  2015 alle ore 17.00 si è riunita nella sede dell’Associazione Pro Loco la Commissione per esaminare i presepi iscritti al XXIII Concorso “Presepe in Famiglia”.

La Commissione è composta da:PRESEPE IN FAMIGLIA 2014 co

  • Presidente Luca NOLASCO
  • Vice Presidente Tiziano IACONISI
  • Consigliere Responsabile Antonio DELLA PACE
  • Consigliera Daniela TRINCHERA
  • Segretario Mario NESTOLA

I presepi realizzati dai concorrenti e visionati sono tutti meritevoli di elogio per l’impegno profuso nella realizzazione dei particolari, degli aspetti tematici e delle proporzioni prospettiche per l’allestimento di ognuno di essi.
Dall’esame dei presepi effettuato sul posto, fotografati e filmati dal Socio Riccardo D’OSTUNI, è stata stilata la seguente graduatoria:

 1° CLASSIFICATO

MARROCCO  Piero: Presepe posizionato ad angolo in uno spazio di notevoli dimensioni.

IMG_2950

La struttura è tradizionale con alture, colline e vallate, arricchita da elementi artigianali e strutture in legno, sughero e pietra locale, con lo sfondo paesaggistico dipinto manualmente.

I personaggi del presepe sono realizzati tutti in terracotta e le varie capanne, costruite magistralmente dall’autore, sono tutte illuminate, all’interno delle quali sono posizionati dei pastori rappresentanti i vari mestieri tipici.

Inoltre sono presenti ampi spazi verdi con arbusti e coltivazioni varie ai bordi dei quali sono visibili attrezzi per la coltivazione del terreno.

 

2° CLASSIFICATI  EX-ÆQUO

F.lli TRONO Giulio e Alessandro: Presepe tradizionale, tipicamente salentino, pianeggiante, con costruzioni realizzate con materiale naturale (tufo, cartone, legno, ecc).IMG_2900

L’interno degli ambienti rispecchia esattamente gli arredi e gli addobbi delle nostre case tradizionali. In un ampio spazio antistante le costruzioni è situato un artistico pozzo realizzato in maniera raffinata in pietra leccese.

Inoltre si notano: una masseria,  alcuni costruzioni rurali tipiche, con cortili recintati e nel loro interno greggi circondati da campi coltivati e con  arbusti, cespugli, fichidindia ed  altre piante.

Risalta la caratteristica costruzione di un trullo salentino ‘lu furnieddru’ realizzato con pietre a secco.

Freschezza ed eleganza colpiscono emotivamente il visitatore.

 

MAIORANO Fiorenzo: Tipico presepe tradizionale con colline verdeggianti, abbastanza grande, arricchito ai lati da rami di ulivo, mirto e cespugli mediterranei.

IMG_2911Le costruzioni sono state realizzate artigianalmente con conci di tufo, con coperture in legno e tegole ottenute da canne sezionate.

In alcuni ambienti sono raffigurati tipici mestieri salentini. Si notano due pozzi con antistante un gregge sorvegliato dal pastore e nelle vicinanze della stalla un carretto trainato dall’asino.

L’elemento più caratteristico ed importante del presepe che colpisce l’attenzione del visitatore è la capanna della Natività, sia per la sua grandezze che per la cura dei dettagli interni ed esterni.

 

 

MANCA Sergio: Presepe molto gradevole realizzato su un piano pianeggiante e arricchito da moltissime costruzioni raffiguranti case mediterranee, illuminate internamente, con porte tipiche e vetrate trasparenti, con IMG_2982comignoli, terrazze, scalette, fontane, un trullo tipicamente salentino e componenti d’arredo realistici.

In fondo al piazzale, sulla torre campanaria della Chiesa, è situato un tipico orologio solare e l’immagine della Madonna della Grottella  che campeggia sul portale della stessa. Una cuccagna tradizionale si erge al centro della piazza con i caratteristici doni appesi in cima.

Primeggia la Natività posta in primo piano sotto un antico porticato.

La composizione è limpida, lineare e gradevole all’osservatore.

 

3° CLASSIFICATI  EX-ÆQUO

PARROCCHIA SAN GERARDO: Presepe mediterraneo con case costruite completamente con conci di tufo in proporzione alla struttura e montati nello stile tradizionale. A sinistra prevale una costruzione collinare con vari IMG_2958piani adibiti a grotte e stanze, all’interno delle quali sono situati personaggi  raffiguranti la vita quotidiana e mestieri vari.

Si evidenzia un mulino a vento con pozzo, una cascata con laghetto e poco distante un gregge sorvegliato da un pastore in un recinto ben costruito.

Al centro del presepe primeggia una lucerna costruita artigianalmente.

A destra vi è la rappresentazione della Natività in una grotta costruita  in conci di tufo e in alto sullo sfondo del cielo azzurro spicca luminosa la stella cometa.

 

PINTO Dario: Presepe tradizionale e collinare, con elementi in movimento tra cui un mulino ad acqua, un falegname con attrezzi e una cascata.IMG_2880

Le capanne e le grotte sono state in parte realizzate con sughero e corteccia d’albero. L’opera è caratterizzata da un pozzo e da diverse abitazioni tra cui una Chiesa. Le colline sono tutte realizzate in carta roccia.

L’interno del presepe è ben illuminato con varie fonti di luci e una bellissima costellazione di stelle sovrasta la grotta della natività con la stella cometa.

Molto originale è la rappresentazione del pastore con il piffero a cavallo che guida i Re Magi verso la grotta.

 

CASTRIGNANÓ Gianluca: Presepe incastonato in un’alcova, di un mobile bianco, impostato su due piani ben IMG_2862divisi ma uniformi nella composizione con uno sfondo azzurro su cui spiccano nella parte superiore schiere di angeli osannanti in festosa elevazione; case bianche e colorate con lo sfondo alberato e con statuine varie tra cui si nota la figura di San Francesco, poi un bel gregge in movimento con pastore alle cui spalle spicca la costruzione della Porta di San Giuseppe Nostro con sopra la relativa statua. Nella parte inferiore una costruzione con archi, in uno dei quali è situata la Natività, presso cui si nota la figura bianca del Santo Padre Paolo Giovanni Secondo, benedicente, con alcuni agnellini vicino.

In alto due bellissimi angeli che sembrano sospesi nel vuoto, accanto alla grotta la figura della Beata Madre Teresa di Calcutta con in braccio un bambino e rami verdi su cui svolazzano bianche colombe in segno di profonda pace.

 

 

RAHO Vito: Presepe elaborato e curato in ogni particolare. Molto ricco di mestieri tutti con movimento meccanicoIMG_2934 tra cui: fabbro, falegname, calzolaio, fornaio, pizzaiolo, panettiere, tessitrice, lavandaie, tutti completi di attrezzature e oggetti vari, costruiti con cura dall’autore. Ogni singola grotta è ben illuminata ed evidenziata.

Il presepe si sviluppa su tre piani ricchi di strutture sapientemente realizzate ed illuminate con varie fantasie di luci.

Il presepe per la sua vastità ha comportato notevole lavoro certamente eseguito con passione e tanta volontà da parte dell’autore.

 

4° CLASSIFICATI  EX-ÆQUO

NESTOLA Giuseppe:  Presepe tradizionale di grandi dimensioni, ricco fino all’eccesso di vari elementi tipici della IMG_2849struttura presepiale e non, facendo assumere quasi l’aspetto di un bazar. Campeggiano oggetti di terracotta, in plastica, piantine verdi e fiorite come le stelle di natale rosse, frutta varia (mele, pere, melagrane, pigne, fichidindia, meloni ecc.) ed ancora una forma di formaggio fresco, caramelle e dolci.

Alcune statuine piccole e grandi si portano verso la grotta della Natività, altre sono situate all’interno di case rappresentanti mestieri vari; poi greggi e pastori, un grande gallo che canta, due babbi natale che suonano e si muovono.

Sono sparsi fuocherelli accesi e ruscelli di acqua che scorre, ecc.

Certamente l’autore ha profuso impegno e tanta volontà per la realizzazione dell’opera.

 

IMG_2885

MARTINA Antonella: Presepe caratterizzato da tre sfere di tralci d’uva su una base circolare, completamente innevata da cotone idrofilo, sostenuta da un cilindro bianco.

L’opera è elegante, fine, degna di un’esposizione in vetrina e quindi armoniosamente inserita nella sala della parrucchiera, autrice dell’opera.

 

 

 

–  MUCI Andrea:Tipico presepe tradizionale di dimensioni medie la cui struttura è situata tra colline e promontori. IMG_2972

Arricchita da casette, pozzi e da alcune  scalinate; tutto adornato con piantine grasse.

Alcuni pastori sparsi nel presepe raffigurano vari mestieri.

Ben illuminato con luci bianche e colorate.

 

 

 

 

PREMIO SPECIALE

CICCARESE Bruna: Presepe di media dimensione situato sul piano di un mobile ad un unico livello e sullo sfondo una raffigurazione di montagne colorate.

L’opera è caratterizzata per la sua unicità in quanto è stata realizzata completamente con la tecnica dell’uncinetto, a partire dai trenta personaggi, dalle grotte, fino alla capanna della Natività con in alto una grande stella gialla eseguita con la stessa tecnica.

La struttura del presepe è semplice e lineare ma a renderla eccezionale, unica  e originale sono gli elementi che la compongono, realizzati tutti all’uncinetto.

Si distingue fra tutti i presepi per la fattura precisa e per la raffigurazione di un ambiente storico a dir poco reale.

IMG_2925

 

Grazie a tutti i partecipanti!!!

Cinema Bellezza – Looking for Kadija

“Looking for Kadija è il racconto di una eroica storia d’amore e un atto di fede verso il mio lavoro di documentarista.

Amedeo e Kadija avevano urgenza di essere raccontati, la loro è una storia archetipica, senza tempo, dove tutte le passioni umane si mescolano e si fondono, dando vita a due personaggi straordinari.

La spinta vitale e l’anelito all’assoluto di un giovane ragazzo italiano incontrano, e si innamorano – d’altronde, come non innamorarsi? ‐ della caparbietà e della purezza audace della più bella donna eritrea.

Tra i due, ad unirli ed infine separarli per sempre, l’abominio della guerra e l’ineluttabile corso degli eventi umani.

È un film doppio, forse triplo.

Non solo una storia d’amore, ma anche una riflessione sul nostro passato coloniale, e una velata indagine sull’origine dell’immigrazione clandestina.

E poi il sogno, il grande sogno del cinema, capace ancora oggi di ammaliare e illanguidire lo sguardo di giovani donne che lottano ogni giorno per dimenticare l’amarezza della vita.”

Francesco G. Raganato

 

Il sesto appuntamento di Cinema Bellezza, ideato e organizzato da Lara Castrignanò, ospita all’interno della Chiesa delle Clarisse “Looking for Kadija” – premio “Cinema Italia – Miglior Documentario” al Festival Internazionale del Film di Roma 2014 – e il suo regista copertinese Francesco G. Raganato.

L’appuntamento con il regista e la proiezione esclusiva prima regionale è per domenica 28 dicembre 2014 alle ore 19.00 presso la Chiesa delle Clarisse nei pressi di Piazza del Popolo.

 

cinema bellezza 28122014

 

Visitiamoci – Tappa a Copertino

copertino

Seconda tappa del progetto VISITIAMOCI! che vede coinvolte alcune Pro Loco leccesi (San Pietro in Lama, Copertino, Novoli, Vernole, Monteroni di Lecce, Surbo, Lequile, Galatina).

L’appuntamento è per il 20 dicembre 2014 ore 9.00 a Copertino, a Largo Castello, e prevede la visita di:

  • Porta di San Giuseppe;
  • Castello;
  • Chiesa di San Giuseppe da Copertino e Casa Paterna;
  • Basilica di Santa Maria ad Nives minore;
  • Chiesa di Santa Chiara;
  • Piazza del Popolo;
  • Colonna di San Sebastiano;
  • Chiesa della Grottella.

Durante il percorso incontreremo degli amici che arricchiranno la nostra passeggiata.

Per chi volesse fermarsi a pranzo, una volta visitata la Grottella, ci fermiamo all’Hotel Grottella.

Menù:

  • In attesa di … : rape stufate, bruschette e pittule
  • Primo piatto: Orecchiette con ricotta forte e polpettine
  • Secondo piatto: Spezzatino di cavallo alla pignata
  • Dessert: Macedonia di frutta in coppa
  • Bevande: vino della casa, acqua

Il tutto ad un costo di € 15,00 a persona.

Per chi desidera fermarsi a pranzo, deve comunicare la propria presenza entro e non oltre il 16 dicembre, anche per eventuali variazioni (intolleranze et similia) via mail a info@prolococopertino.it

Per informazioni rivolgetevi alla consigliera Laura Leo (348.576.54.45).

 

Stampa

Concorso “Presepe in famiglia” – XXIII edizione

Torna anche quest’anno l’appuntamento il Concorso “Presepi in Famiglia”, giunto alla sua XXIII edizione.

Per partecipare si devono fare solo pochi passi:

– venire a trovarci in Pro Loco;

– aderire al concorso entro il 15 dicembre 2014;

– tornare a casa e creare il proprio Presepe.

Quota di partecipazione: € 10,00.

Nel periodo natalizio una commissione visiterà i presepi realizzati nelle case dei copertinesi e, in data 11 gennaio 2015, premierà il vincitore presso la Chiesa delle Clarisse alla presenza del Sindaco, Prof.ssa Sandrina Schito.

PRESEPE IN FAMIGLIA 2014 co