ti ricordi … non si vede bene che col cuore – Mostra fotografica

In occasione della prossima festività patronale di Copertino, la locale Associazione Pro Loco ‘F. Verdesca’, in collaborazione con la Città di Copertino e l’Università del Salento, organizza la mostra fotografica intitolata “ti ricordi…non si vede bene che col cuore”.

La mostra è a cura del dott. Danilo Manta (storico della fotografia, nonché coordinatore e curatore della mostra – sezione storica) e Clarissa Greco (curatrice – sezione moderna).

«Attraverso un percorso cronologico e tematico – spiega il coordinatore – la mostra raccoglie più di un secolo di fotografie: dalle prime immagini del Castello Angioino (realizzate alla fine del 1800 dal fotografo leccese Pietro Barbieri), alle cartoline illustrate realizzate da editori locali e nazionali. Una mostra le cui fotografie trasudano passione, raccontano emozioni, suscitano sentimenti e meritano, ancora una volta, la possibilità di narrare nuove storie, vecchie tradizioni che sono linfa vitale per Copertino e pi nui cupirtinesi».

Il successo delle passate edizioni ha stimolato gli organizzatori a creare un nuovo spazio espositivo. Gli ambienti proietteranno una duplice visione della nostra città: la prima nostalgica, con gli scatti di un tempo che rimandano ad un sentimento complesso, sfaccettato, a metà tra lo struggimento per ciò che è stato e non è più e la gioia piena della memoria; la seconda più moderna ed attuale, dove ogni click ferma il tempo su quello che è oggi il nostro amato borgo.

Inoltre, in questa edizione, c’è una grossa novità: la realizzazione del catalogo a cui hanno collaborato: i proff. Luca Bandirali e Valentina Marangi, affermati studiosi dell’Università del Salento; il dott. Luigi Salvatore Rolli, fonte documentale e convinto sostenitore dell’ iniziativa. Il lavoro di redazione è stato realizzato da: Danilo Manta, Clarissa Greco, Mariapia Greco e Laura Leo (tutti della locale Associazione Pro Loco).

La mostra sarà allestita nella suggestiva cornice dell’Ex Convento delle Clarisse e nei locali della Sala Civica (rispettivamente in via Margherita di Savoia e via Giuseppe Verdi) nel cuore del centro storico e sarà visitabile secondo il seguente calendario:

– sabato 15 settembre dalle ore 19:00 alle ore 21:00, inaugurazione della mostra;
– domenica 16 settembre dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e nel pomeriggio dalle ore 18:00 alle ore 23:00;
– lunedì 17 settembre dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e nel pomeriggio dalle ore 18:00 alle ore 23:00;
– martedì 18 settembre dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e nel pomeriggio dalle ore 18:00 alle ore 23:00.
– mercoledì 19 settembre dalle ore 18:00 alle ore 23:00

Per info: 329.3972270.

Eu Daimon – Festival della Filosofia in Magna Grecia

L’edizione salentina del Festival della Filosofia “Eu-Daimon”

Gallipoli-Copertino 05-08 marzo 2018, vedrà la partecipazione di circa 600 studenti liceali provenienti da tutta l’Italia – che insieme vivranno l’antico percorso della cultura magno greca, i giovani partecipanti sentiranno l’orgoglio di appartenenza ad un territorio che ha generato il pensiero occidentale a fondamento dell’identità europea.

Il Festival torna  in Salento grazie alla collaborazione con ‘Caroli Hotels Srl’, all’Associazione Pro Loco “F. Verdesca” di Copertino, la Città di Copertino, il Comune di Gallipoli, Polo Museale della Puglia – Castello di Copertino, la Facoltà di Lettere e Filosofia, Lingue e Beni Culturali dell’Università del Salento, la Provincia di Lecce.

Ripercorreremo insieme quel viaggio verso quel logos comune a tutti noi, per assaporare l’intima koinè mediterranea. Eu-daimon, la Felicità, osserva Aristotele, è il fine al quale ogni uomo tende. Colui che la realizza necessariamente la condivide con gli altri e li spinge a promuovere il proprio ben-essere. Solo se ciascuno esercita il filosofare per sé insieme all’altro, comprendendo l’altro, può essere pienamente se stesso. Se questo è vero per le più profonde ed autentiche ragioni della riflessione umana che l’Ellade realizza in Magna Grecia, lo è soprattutto in quel territorio estremo delle penisola italica, strenuamente proteso tra oriente ed occidente, baciato e corroso dal vento e dal sole, che è il Salento. Gallipoli ne è una delle realtà più significative.

Solo a voler partire dal nome che, ci piace credere, sia quello della kallipolis “la città bella”. Saremo anche a Copertino, splendida Città dal magnifico centro storico impreziosito dallo straordinario castello angioino. Giuseppe Desa, Santo di Copertino molto ‘amato’ da Carmelo Bene e protettore degli studenti, guarderà – dall’alto delle sue levitazioni e con curiositas – le attività del Festival.

Il Festival della Filosofia in Magna Grecia, è un’esperienza didattica formativa che invita i partecipanti a realizzare un percorso filosofico fuori e dentro sé, nasce in un luogo simbolo della filosofia occidentale, l’antica Elea, e dal 2012 diventa itinerante proponendo e promuovendo le attività in alcuni dei più suggestivi luoghi simbolo della cultura mediterranea (Cilento, Velia, Metaponto, Matera, Otranto, Lecce, Siracusa, Noto, Bronte-Etna). Dal 2015 si tiene nella madrepatria in Grecia ad Atene, Corinto e Delfi.

Giunto alla ventitreesima, per il valore culturale è stato premiato nel 2011 dalla medaglia del Presidente della Repubblica Italiana, nel corso degli anni ha accompagnato migliaia di studenti, provenienti da tutta Italia, nella speculazione e nella pratica filosofica.
L’aspetto fortemente innovativo che caratterizza il percorso è la metodologia della ricerca- azione che si esplicita nella passeggiata filosofico teatrale, nei dialoghi filosofici, nei concorsi e nei laboratori di filosofia pratica.

Il Festival è una magica agorà dove gli adolescenti si confrontano, praticano l’ascolto e rinnovano se stessi. L’iniziativa ha stimolato, in questi anni, l’avvio di una importante relazione tra docenti e allievi, che insieme creano spazi di fiducia, di riflessione, per incrementare lo sviluppo del pensiero critico. I liceali sperimentano un percorso di conoscenza esperienziale capace di contribuire alla crescita personale, attraverso una metodologia attiva che mette al centro la persona e il suo sentire.

Il Festival è ideato, progettato ed organizzato da Giuseppina Russo e da Iriana Marini rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione Festival della Filosofia in Magna Grecia, in uno con il comitato organizzativo composto dal prof. Salvatore Ferrara direttore scientifico, dalla professoressa Annalisa Di Nuzzo responsabile della metodologia e Vincenzo Maria Saggese responsabile dell’area artistico-creativa.

L’iniziativa si colloca tra gli eventi nazionali di approfondimento culturale ed è, dunque, uno strumento di valorizzazione del territorio che innesta in una più ampia strategia di riqualificazione l’offerta culturale.

L’evoluzione dell’iniziativa passa naturalmente anche attraverso intese con le istituzioni territoriali e culturali e con quanti tra gli organismi impegnati nello sviluppo delle economie locali, vorranno partecipare, per avviare una rete di relazioni internazionali e scambi socio-culturali, nell’intento di favorire, promuovere e sviluppare la cultura dei territori della Magna Grecia.

Visitiamoci! – Galatina

galatina - Copia

 

In data 27 giugno 2015 alle ore 09.00, si è dato il via alla VIII tappa di Visitiamoci!

La nostra visita a Galatina è cominciata dal centro storico e precisamente da piazza San Pietro. Galatina avrebbe come origine etimologica il termine “Galathena” che a sua volta deriva dall’etimo greco gala-gàlactos, cioè latte, questo perché la zona intorno era feconda, fertile e produttiva di pascoli e di latticini.

La prima chiesa che abbiamo visitato è quella dei Santi Pietro e Paolo. La facciata della Chiesa dimostra quanto i Galatinesi siano legati soprattutto a San Pietro, ciò è evidenziato anche dalla tradizionale processione dei Santi in cui San Pietro (busto di oro e argento) è trasportato dai Galatinesi e San Paolo (statua in cartapesta) da una famiglia di Collemeto. Sulla facciata è riportato lo stemma (Galatina è l’unica città d’Italia che ha lo stemma uguale a quello del Papa con le due chiavi incrociate). All’interno della Chiesa, troviamo il sasso dove la tradizione narra si sia poggiato San Pietro durante il suo passaggio.

Passando per Palazzo Gorgoni, con i suoi mascheroni, arriviamo alla celebre Chiesa di Santa Caterina con i suoi affreschi pieni di storia e simboli. Nel Chiostro di Santa Caterina, invece, scopriamo dei dipinti che non sono affreschi ma disegni realizzati con le tempere. Ci divertiamo a leggerne uno con raffigurato un disco volante … Secondo una leggenda, ad un certo punto, sarebbero arrivati gli Alieni!

Continuando a camminare, incontriamo Il Cavaliere Senza Testa: Il busto di  Giuri Antonio che rimane senza la testa dopo una grande battaglia contro i turchi. Pare che Lui dicesse: “Abbiamo conquistato molti paesi e ora ”conquistiamo” il Paradiso”.

Chiesa dei Battenti, sul portale la Madonna della Mercede e la sirena con 2 code, simbolo di femminilità e fertilità, ma anche di duplicità della natura umana (bene-male, ragione-istinto), che porterebbe fino alla parola Abracadabra usata molto spesso dai maghi. Per 40 anni la cappella è stata chiusa, poi è stata ristrutturata e grazie ad una mostra (e ad un pizzico di fortuna), l’abbiamo potuta visitare.

La visita non si poteva concludere senza la visita al pozzo di San Paolo. La leggenda narra che con l’acqua di questo pozzo, si guarisce dal morso della Tarantola.

Michela Fanciano

(9 anni)

Ci vediamo al prossimo appuntamento con la Pro Loco di Casalabate il 19 luglio 2015!

galatina

Lectio Magistralis – Professor Cosimo Damiano Fonseca

Martedì 26 maggio 2015 alle ore 19.30 presso la Sala Angioina del Castello di Copertino si terrà la

Lectio Magistralis

tenuta dal Professor Cosimo Damiano FONSECA, Accademico Nazionale dei Lincei.

L’incontro, organizzato dalla Città di Copertino, con il Castello di Copertino e la Fondazione Moschettini in collaborazione con l’Università del Salento e la Società di Storia Patria – Sezione di Lecce, si svolgerà secondo il seguente programma:

Saluti:

  • Prof.ssa Sandrina SCHITO – Sindaco di Copertino
  • Cosimo LUPO – Assessore alla Cultura – Città di Copertino
  • Dott.ssa Caterina RAGUSA – Direttrice del Castello di Copertino
  • Luigi Del Prete – Presidente Fondazione Moschettini

Introducono:

  • Prof. Hubert HOUBEN – Università del Salento
  • Prof. Mario SPEDICATO – Presidente Società di Storia Patria per la Puglia, Sez. di Lecce

Coordina e conclude:

  • Prof.ssa Maria Felicita CORDELLA – Società di Storia Patria per la Puglia, Sez. di Lecce

 

fons_fronte

fons_retro

Visitiamoci – Monteroni di Lecce

monteroni
In data odierna, si è svolta la V tappa di Visitiamoci! I padroni di casa, la Pro Loco di Monteroni, ci hanno accompagnato alla scoperta di:
Chiesa Santa Maria dell’Assunta: Pianta a croce latina, contiene altari del ‘600 con dipinti settecenteschi del Colonna. Il campanile e l’orologio;
Chiesa S. Giovanni: sede della mostra permanente di arte sacra “PRO ARTE PRO DEO”.
Palazzo Baronale: tra i più grandi costruiti nel Salento, 72 m di lunghezza e 17 m di altezza.
Villa Carrelli Palombi: già Misrachi ed oggi proprietà Montinari, interessante complesso suburbano di “bizzarra architettura”, con il giardino segreto, la grotta nascosta, la magnifica Canfora.
Bottega dell’artista del ferro, Albino Mello: che parteciperà all’Italian Makers Village (EXPO Milano 2015).
Villa Saetta: Residenza ed azienda agricola dei duchi Lopez y Royo.
Il prossimo appuntamento è il 18 aprile a Surbo.
VISITIAMOCI_monteroni

Visitiamoci! – Tappa a Copertino – Resoconto

copertino

Nella mattinata di oggi l’Associazione Pro Loco “F. Verdesca” di Copertino ha accolto all’interno delle mura del centro storico le Pro Loco leccesi coinvolte nel progetto “Visitiamoci!”.

Il percorso seguito è stato presentato come un “volo” storico-culturale accompagnato da San Giuseppe da Copertino, il Santo dei Voli, e dagli stewart e le hostess personificati da alcuni giovani della Pro Loco ospitante.

Il “volo” ha previsto le seguenti tappe:

  • Porta di San Giuseppe: anticamente chiamata Porta di Leverano o di Lecce, perché rivolta in direzione delle due città e con i 2 affreschi, ormai non più visibili, raffiguranti San Rocco e Sant’Oronzo, i patroni, rispettivamente, di Leverano e Lecce;
  • Castello: messe in risalto alcune peculiarità, è stato illustrato il portale in pietra leccese e il fossato usato per la coltivazione di agrumeti e grano;
    • Casa delle Decime: luogo in cui i contadini dovevano cedere un decimo del loro raccolto al re, e successivamente alla Chiesa;
    • Vigneto sul Castello: accompagnati dal Presidente della Cupertinum Cantina Sociale, dott. Francesco Trono, si è respirata l’ “aria di un tempo passato che ritorna”, infatti l’installazione di 100 piante di Negramaro su un tratto delle terrazze del Castello ci fa rivivere i tempi in cui tutto il camminatoio era coltivato per il sostentamento degli abitanti del Castello;
    • Sale a piano terra: struttura a pianta quadrangolare, composta da gallerie e sale in cui si nota l’eccellenza dell’architetto militare Evangelista Menga;
  • Chiesa di San Giuseppe da Copertino e Casa Paterna: è stata illustrata la vita di San Giuseppe da Copertino e la struttura interna dei due edifici;
  • Basilica di Santa Maria ad Nives minore: luogo in cui San Giuseppe venne battezzato e che narra parte della storia di Copertino attraverso i santi raffigurati e gli artisti che ne hanno lasciato traccia con le loro opere;
  • Cartapesta: la sig.ra Mina Natali ha aperto le porte del suo laboratorio, illustrando ai presenti il lavoro della cartapesta e come vengono realizzate le diverse opere;
  • Chiesa di Santa Chiara: voluta da Alfonso Castriota nel 1545, influenzato dagli echi francescani del tempo;
  • Piazza del Popolo: anticamente detta Piazza del Foggiaro per le numerose “fogge” rinvenute e mappate dagli ultimi lavori del basolato del 2010;
  • Colonna di San Sebastiano: anticamente Porta del Malassiso e secondo ingresso al centro storico. La porta viene abbattuta tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900 per una questione logistica nei giorni di festa per il patrono San Giuseppe. La statua di San Sebastiano viene posta al di sopra di una colonna per ricordare l’antica porta;
  • Cupertinum Cantina del Salento: i partecipanti hanno potuto degustare i prodotti della Cantina e goderne della bontà;
  • Chiesa della Grottella: sorta nel 1600, donata ai Francescani e dove San Giuseppe andava a trovare la “Mamma della Grottella“.

Anche la seconda tappa di questo progetto si è conclusa nella convivialità!

Ringraziamo per l’ottima riuscita di questo “volo” la Cupertinum Cantina del Salento e il Castello di Copertino che ci hanno permesso di assaporare, rispettivamente, con il gusto e con la vista, sapori e panorami speciali del nostro territorio.

Grazie a tutti e un grazie ai giovani del gruppo Stardust-ProLoco che ci hanno guidato lungo il percorso.

 

– CUPERTINU –

Cupertinu è lu paise de S. Giuseppe e bbéte riccu de storia;

lu Santuariu  e lu castellu nde ete n’esempiu.

De tanti anni ormai se mantene la memoria,

none comu certi ca de lu passatu fannu scempiu.

 

Li bàrra, li locali, lu comune, li vivài, l’ospedale

e audhre cose ca mò nu me énenu a mente …

Tuttu funziona, n’ànu dittu, nu ncé male

e la vita àe a nnanzi regolarmente.

 

La pro locu se dae puru de fare

cu se scàngia le visite cu l’audhri paisi

e cu se pozza finanche mangiare

buenu, genuinu e cu picca turnisi …

 

Onore, perciò a stu grande paise cortese;

à statu bellu cu nde ospitati a quai.

Speramu arménu ca lu prossimu mese

nde thruàmu ntorna … alla facce de li uài!

 

Dicembre 2014

di Marcello Nicoletti

Pro Loco di Vernole

locandina

GENIUS LOCI: formare ed educare all’incontro tra famiglia, tutela e diritti dei bambini

TESTATA-01

L’Associazione Pro Loco “Fernando Verdesca” di Copertino presenta il progetto “Genius Loci: formare ed educare all’incontro – tra famiglia, tutela e diritti dei bambini”.

Il progetto si colloca all’interno del bando della Regione Puglia relativo alla Programmazione delle attività culturali del triennio 2013/2015.

La campagna di sensibilizzazione ed educazione sul tema della tutela dei diritti dei bambini insieme alla presenza di giovani attenti a questa tematica ha permesso all’Associazione di sviluppare una performance artistica curata dal gruppo Stardust-ProLoco.

Il gruppo composto da giovani con un’età compresa tra i 17 e i 25 anni ha iniziato il suo percorso  all’interno della Pro Loco con grandi speranze e tante idee.

Lo spettacolo cerca di valorizzare i diritti di tutti i bambini del mondo, quei diritti che in realtà già esistono ma sono dei diritti scritti su dei fascicoli di carta che spesso non vengono rispettati, anzi vengono CALPESTATI.

Gli spettacoli si svolgeranno secondo il seguente calendario:

 

 

GENIUS LOCI 15 nov-01

 

 

 

 15 novembre 2014, ore 10.30

 presso l’Istituto Comprensivo “G. Falcone”

 in via Regina Isabella

 

 

 

 

GENIUS LOCI 19 nov-01

 

 

 

 

19 novembre 2014, ore 10.30

presso l’Istituto Comprensivo “San Giuseppe da Copertino”

in via Mogadiscio

 

 

 

 

GENIUS LOCI 21 nov-01

 

 

 

 

 21 novembre 2014, ore 11.00

 presso l’I.I.S.S. “Don Tonino Bello”

 in via Pirandello.

 

 

 

 

GENIUS LOCI 22 nov-01

 

 

 

22 novembre 2014, ore 11.00

presso l’Istituto Comprensivo “G. Strafella”

in via Ten. Colaci

 

 

 

 

 

GENIUS LOCI 23 nov-01

 

 

 

 

 23 novembre 2014, ore 19.00

 presso la Parrocchia B. V. Maria Addolorata

 in via L. da Vinci

 

Visitiamoci!

 

Testata-Locandina-Visitiamoci-1024x295

L’Associazione Turistica Pro Loco San Pietro in Lama, l’Associazione Pro Loco “F. Verdesca” di Copertino, la Pro Loco di Novoli, la Pro Loco di Vernole, la Pro Loco di Monteroni di Lecce, l’Associazione Turistica Pro Loco di Surbo, la Pro Loco di Lequile, l’Associazione Turistica Pro Loco di Galatina, la Pro Loco di Casalabate, la Pro Loco di Squinzano e la Pro Loco di Nardò e Terra d’Arneo hanno avviato il progetto VISITIAMOCI!

Il progetto consiste nella scoperta dei borghi di tutti i territori, in cui le Pro Loco sono insediate, da novembre 2014 ad ottobre 2015 secondo il seguente calendario:

 Pro Loco Data e ora Luogo di ritrovo  Contatti
SanPietroInLama 8 novembre 2014 – ore 9.00 Largo Calvario Pro Loco San Pietro in Lama: 366.9510274
Copertino20 dicembre 2014 – ore 9.00Largo Castello Pro Loco Copertino: 348.5765445
Novoli 11 gennaio 2015 – ore 9.00 Piazza Regina Margherita(nei pressi del Teatro Comunale) Pro Loco Novoli: 342.1290868
Vernole 7 febbraio 2015 – ore 08.30 Largo Calvario Pro Loco Vernole: 349.8653610
MonteroniDiLecce 22 marzo 2015 – ore 09.00 Piazza Falconieri Pro Loco Monteroni:
Surbo 18 aprile 2015 – ore 08.30 Largo Chiesa Madonna della Fiducia – Giorgilorio Pro Loco Surbo: 339.1762585
Lequile 16 maggio 2015 – ore 08.30 Piazza San Francesco d’Assisi Pro Loco Lequile: 348.7977309
Galatina 27 giugno 2015 – ore 09.00 Piazza San Pietro Pro Loco Galatina:
casalabate proloco 19 luglio 2015 – ore 08.30 Largo Stazione FS Pro Loco Casalabate: 349.4637765
Squinzano 05 settembre 2015 Pro Loco Squinzano: 377.5363303
Nardò 24 ottobre 2015 Pro Loco Nardò e Terra d’Arneo:

Per chi volesse maggiori informazioni e partecipare alle iniziative, si rivolga alla Pro Loco di riferimento.

Concorso Fotografico Salento in 4 Scatti – IX edizione

L’unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia della provincia di Lecce, nella convinzione di poter contribuire alla promozione e alla crescita del territorio di riferimento, ha organizzato il 9° Concorso Fotografico Provinciale “Salento in 4 scatti” che prevede, oltre alla raccolta del materiale fotografico, l’allestimento di una mostra all’interno della quale verranno esposte tutte le opere selezionate per la finale.
Si tratta, in sostanza, di una mostra itinerante che avrà avvio con la serata di premiazione a Patù (Le) presso il Palazzo Liborio Romano, e che, in seguito, sarà ospitata in tutti i paesi delle Pro Loco che aderiscono a tale progetto.
Tutto ciò, con lo scopo di favorire la valorizzazione di luoghi, siti e poli archeologici presenti e per molti sconosciuti, auspicando di poter contare sul sostegno di Enti pubblici e privati e su tutti coloro che con il loro impegno contribuiranno al successo dell’iniziativa.

Bando di partecipazione –> Bando-9-edizione salento in 4 scatti

Scheda autore –> scheda autore

manifesto concorso mail (2)

XIII Premio Salentino

Prende il via l’evento “Premio Salentino”, festival musicale nazionale cristiano per cori (parrocchiali – polifonici – gospel) e per giovani cantanti in uno straordinario momento di aggregazione giovanile, di vita ecclesiale e di testimonianza, ed anche concreta esperienza culturale e di solidarietà.

Il Premio Salentino, iniziativa dell’Associazione Salentino Soul Music di Copertino, con la collaborazione della Diocesi di Nardò-Gallipoli, il patrocinio della Città di Copertino, della Provincia di Lecce e del Gal Terra d’Arneo, desidera testimoniare la Lieta Notizia attraverso la musica e il bel canto.

Il successo delle passate edizioni porta l’Associazione Salentino Soul Music a proporre la XIII edizione del Premio Salentino sabato 28 giugno 2014 alle ore 20.00 presso il piazzale del Santuario della Grottella.

Il tema proposto quest’anno è “Cantare la Fede sullo spartito della Speranza” e sarà mandato in onda su TV2000, canale 28 del Digitale Terrestre e 142 di Sky.

20140621_100023