La Strategia di Sviluppo Locale in Terra d’Arneo…2014-2020

Venerdì 19 agosto 2016 alle ore 10.00 presso la Chiesa delle Clarisse (Piazza del Popolo) si terrà il workshop di informazione, orientamento strategico e confronto su:

La Strategia di Sviluppo Locale in Terra d’Arneo nella nuova programmazione 2014-2020

PSR Puglia 2014/2020 – Misura 19 “Sostegno allo Sviluppo Locale LEADER”

L’incontro si svilupperà sulle seguenti tematiche:

  • come costruire una strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo
  • turismo sostenibile e turismo enogastronomico: obiettivi di filiera, strategie di sviluppo
  • prospettive, sfide e opportunità nella nuova programmazione 2014-2020

Discuteranno:

  • Sandrina Schito – Sindaco Città di Copertino
  • Sebastiano Leo – Assessore alla Formazione e Lavoro Regione Puglia
  • Cosimo Durante – Presidente GAL Terra d’Arneo
  • Giosuè Olla Atzeni – Direttore GAL Terra d’Arneo
  • Francesco Trono – Consigliere GAL Terra d’Arneo
  • Agnese Pellegrini – Giornalista ed esperta di turismo culturale
  • Michele Peragine – Presidente Associazione Giornalisti Agroalimentare di Puglia

La cittadinanza è invitata a partecipare.

 

Sviluppo locale

Taxi a 2 piazze

Oggi 21 luglio 2016 in Piazza del Popolo alle ore 21,00, La Compagnia la Busacca, presenta

TAXI A DUE PIAZZE – farsa di Ray Cooney

Personaggi e interpreti

  • Mario Rossi – Salvo Cezza
  • Walter Fattore – Sasy Piccolo
  • Carla Rossi – Stefania Bocco
  • Barbara Rossi – Chiara Brunetta
  • Brig.Gianna Percoco – Antonella Rizzo
  • Brig. Paola Ferroni – Claudia Mancino
  • Bobby Franchetti – Antonio Sparascio
  • Fotografa – Noemi Centonze

regia di: Francesco Piccolo

Mario Rossi è un tassista sposato con Carla Rossi e residente in Piazza Risorgimento 25. Ma Mario Rossi è anche un tassista sposato con Barbara Rossi e residente in piazza Irnerio 100.Un curioso caso di omonimia con tanto di identica professione? No: i due Rossi sono la stessa persona. Il tassista è bigamo e ha sposato Carla in chiesa e Barbara in comune 4 mesi dopo. Seguendo una precisa pianificazione di orari e turni di lavoro, e grazie al lavoro di entrambe le mogli, Mario riesce per 2 anni a vivere nascondendo la verità a Barbara e Carla. Tutto si complica quando, per salvare un’anziana signora da uno scippo, Mario riceve una brutta botta in testa che lo costringe, privo di sensi, al ricovero in ospedale. Al risveglio il tassista, ancora confuso, darà a un infermiere l’indirizzo della prima moglie, e, a un altro impiegato dell’ospedale quello della seconda.La denuncia arriverà quindi a due diversi commissariati di due diverse zone, che a loro volta si attiveranno mandando a indagare due diversi ispettori.Anche la stampa farà la sua parte inviando a casa di Mario una fotografa che scatterà la foto che verrà pubblicata sulla copertina del “Messaggero”.Ciò che seguirà sarà una serie di equivoci, coincidenze e bugie che, con l’aiuto disperato di Walter Fattore, amico di Mario Rossi, intricheranno a tal punto la trama da condurre a un finale inaspettato e sorprendente. Intreccio parossistico, recitazione funambolica, risate a non finire.

07 IO CHE AMO SOLO TE 70x100 TAXI A DUE PIAZZE-02

Una notte nel borgo … di Copertino – Mostra fotografica

Il 16 luglio 2016 alle ore 20.30 il borgo di Copertino risplenderà di nuove luci ed atmosfere. Una serata magica da trascorrere nel Centro Storco fra arte, storia, cultura ed enogastronomia della nostra terra.

Per questo evento l’Associazione Pro Loco “F. Verdesca”, da sempre attiva sul territorio con iniziative di promozione e valorizzazione dello stesso, partecipa con la realizzazione di una mostra fotografica dove gli autori sono gli ormai ex-corsisti del corso “FotograficaMente 2.0”, conclusosi circa un mese fa e che ha riscontrato un gran successo da parte degli iscritti (Camisa Francesca, Donadei Federica, Greco Clarissa, Greco Mariapia, Greco Samuele, Leo Federica, Nestola Mariangela, Pagano Tania, Raganato Giovanni, Raganato Umberto, Sciuscio Davide, Secci Cristina, Stianelli Valentina, Tarantino Carmen, Trotta Stefania).

La mostra sarà allestita nei locali della Pro Loco, nel cuore del centro storico nei pressi di Piazza del Popolo (via Margherita di Savoia, 65), a cura del dott. Danilo Manta.

L’obiettivo della mostra è di valorizzare il borgo di Copertino ed osservarlo da nuovi e differenti punti di vista, attraverso gli occhi/scatti di chi, in alcuni casi, scopriva le nostre bellezze culturali per la prima volta.

 

Una notte al Borgo di Copertino-01 (1)

Assemblea Ordinaria – Avviso ai soci

Per permettere a tutti di partecipare al

Corteo di mobilitazione contro il depotenziamento del Presidio Ospedaliero

“San Giuseppe da Copertino”

si informano i soci tutti che l’Assemblea Ordinaria, prevista per domani 28 febbraio 2016 alle ore 10.00 in prima convocazione e alle ore 11.00 in seconda convocazione, si terrà presso il Presidio Ospedaliero “San Giuseppe da Copertino”.

Al fine di coordinare al meglio il tutto, ci ritroviamo alle ore 9.30 presso la sede dell’Associazione Pro Loco per poi avviarci tutti insieme alle 9.45 in Piazza Umberto I e partecipare al corteo.

uniti

Visitiamoci! – Galatina

galatina - Copia

 

In data 27 giugno 2015 alle ore 09.00, si è dato il via alla VIII tappa di Visitiamoci!

La nostra visita a Galatina è cominciata dal centro storico e precisamente da piazza San Pietro. Galatina avrebbe come origine etimologica il termine “Galathena” che a sua volta deriva dall’etimo greco gala-gàlactos, cioè latte, questo perché la zona intorno era feconda, fertile e produttiva di pascoli e di latticini.

La prima chiesa che abbiamo visitato è quella dei Santi Pietro e Paolo. La facciata della Chiesa dimostra quanto i Galatinesi siano legati soprattutto a San Pietro, ciò è evidenziato anche dalla tradizionale processione dei Santi in cui San Pietro (busto di oro e argento) è trasportato dai Galatinesi e San Paolo (statua in cartapesta) da una famiglia di Collemeto. Sulla facciata è riportato lo stemma (Galatina è l’unica città d’Italia che ha lo stemma uguale a quello del Papa con le due chiavi incrociate). All’interno della Chiesa, troviamo il sasso dove la tradizione narra si sia poggiato San Pietro durante il suo passaggio.

Passando per Palazzo Gorgoni, con i suoi mascheroni, arriviamo alla celebre Chiesa di Santa Caterina con i suoi affreschi pieni di storia e simboli. Nel Chiostro di Santa Caterina, invece, scopriamo dei dipinti che non sono affreschi ma disegni realizzati con le tempere. Ci divertiamo a leggerne uno con raffigurato un disco volante … Secondo una leggenda, ad un certo punto, sarebbero arrivati gli Alieni!

Continuando a camminare, incontriamo Il Cavaliere Senza Testa: Il busto di  Giuri Antonio che rimane senza la testa dopo una grande battaglia contro i turchi. Pare che Lui dicesse: “Abbiamo conquistato molti paesi e ora ”conquistiamo” il Paradiso”.

Chiesa dei Battenti, sul portale la Madonna della Mercede e la sirena con 2 code, simbolo di femminilità e fertilità, ma anche di duplicità della natura umana (bene-male, ragione-istinto), che porterebbe fino alla parola Abracadabra usata molto spesso dai maghi. Per 40 anni la cappella è stata chiusa, poi è stata ristrutturata e grazie ad una mostra (e ad un pizzico di fortuna), l’abbiamo potuta visitare.

La visita non si poteva concludere senza la visita al pozzo di San Paolo. La leggenda narra che con l’acqua di questo pozzo, si guarisce dal morso della Tarantola.

Michela Fanciano

(9 anni)

Ci vediamo al prossimo appuntamento con la Pro Loco di Casalabate il 19 luglio 2015!

galatina

VII Infiorata – Corpus Domini

Domenica 07 giugno 2015 alle ore 20:30 in occasione del Corpus Domini, l’Associazione Pro Loco “F. Verdesca”, in collaborazione con la Città di Copertino, la Provincia di Lecce e la Regione Puglia, organizza la VII edizione della:

INFIORATA – Corpus Domini

L’evento realizza, con la partecipazione delle associazioni copertinesi, una serie di ‘capolavori’ creati con i petali dei fiori utilizzati come colori su una tela.

locandina infiorata

XXXV Carnevale Copertinese

carnevale

Anche quest’anno “rria lu Paulinu” e con sè il Carnevale a Copertino.

Domenica 15 febbraio 2015 alle ore 14,30 ci sarà la XXXV edizione del Carnevale Copertinese.

La sfilata di carri, gruppi allegorici, coppie mascherate e maschere singole si muoverà lungo le vie di Copertino a partire dalle 14.30 in piazza So’Carlo, proseguendo in via Trieste, via T. Colaci, via Dante, via C. Mariano, piazza Umberto I, via Margherita di Savoia, arrivando in piazza del Popolo, dove ci sarà animazione musicale.carnevale 2015-02

Chiunque volesse partecipare, deve recarsi presso la sede dell’Associazione Pro Loco e richiedere la scheda di adesione da compilare e il regolamento da firmare per ricevere il numero di riferimento.

Per ogni categoria sarà assegnato il premio per il primo classificato.

La premiazione avverrà nello stesso giorno in Piazza del Popolo al termine della sfilata.

Le adesioni alla sfilata si raccolgono presso la sede della Pro Loco, in via Margherita di Savoia, 65, (o, dietro l’angolo,  in via Verdi, 5) entro e non oltre il 10 febbraio 2015 nei seguenti orari:

  • dal lunedì al sabato: pomeriggio: 16.30-19.00.

Le quote di adesione sono:
– carro: € 40,00
– gruppo allegorico: € 30,00
– coppia mascherata: € 15,00
– maschera singola: € 5,00

 

Qui di seguito il Regolamento e la Scheda di adesione da consegnare in Pro Loco:

volantini carnevale

VI ASPETTIAMO!

Cinema Bellezza – Looking for Kadija

“Looking for Kadija è il racconto di una eroica storia d’amore e un atto di fede verso il mio lavoro di documentarista.

Amedeo e Kadija avevano urgenza di essere raccontati, la loro è una storia archetipica, senza tempo, dove tutte le passioni umane si mescolano e si fondono, dando vita a due personaggi straordinari.

La spinta vitale e l’anelito all’assoluto di un giovane ragazzo italiano incontrano, e si innamorano – d’altronde, come non innamorarsi? ‐ della caparbietà e della purezza audace della più bella donna eritrea.

Tra i due, ad unirli ed infine separarli per sempre, l’abominio della guerra e l’ineluttabile corso degli eventi umani.

È un film doppio, forse triplo.

Non solo una storia d’amore, ma anche una riflessione sul nostro passato coloniale, e una velata indagine sull’origine dell’immigrazione clandestina.

E poi il sogno, il grande sogno del cinema, capace ancora oggi di ammaliare e illanguidire lo sguardo di giovani donne che lottano ogni giorno per dimenticare l’amarezza della vita.”

Francesco G. Raganato

 

Il sesto appuntamento di Cinema Bellezza, ideato e organizzato da Lara Castrignanò, ospita all’interno della Chiesa delle Clarisse “Looking for Kadija” – premio “Cinema Italia – Miglior Documentario” al Festival Internazionale del Film di Roma 2014 – e il suo regista copertinese Francesco G. Raganato.

L’appuntamento con il regista e la proiezione esclusiva prima regionale è per domenica 28 dicembre 2014 alle ore 19.00 presso la Chiesa delle Clarisse nei pressi di Piazza del Popolo.

 

cinema bellezza 28122014

 

Visitiamoci! – Tappa a Copertino – Resoconto

copertino

Nella mattinata di oggi l’Associazione Pro Loco “F. Verdesca” di Copertino ha accolto all’interno delle mura del centro storico le Pro Loco leccesi coinvolte nel progetto “Visitiamoci!”.

Il percorso seguito è stato presentato come un “volo” storico-culturale accompagnato da San Giuseppe da Copertino, il Santo dei Voli, e dagli stewart e le hostess personificati da alcuni giovani della Pro Loco ospitante.

Il “volo” ha previsto le seguenti tappe:

  • Porta di San Giuseppe: anticamente chiamata Porta di Leverano o di Lecce, perché rivolta in direzione delle due città e con i 2 affreschi, ormai non più visibili, raffiguranti San Rocco e Sant’Oronzo, i patroni, rispettivamente, di Leverano e Lecce;
  • Castello: messe in risalto alcune peculiarità, è stato illustrato il portale in pietra leccese e il fossato usato per la coltivazione di agrumeti e grano;
    • Casa delle Decime: luogo in cui i contadini dovevano cedere un decimo del loro raccolto al re, e successivamente alla Chiesa;
    • Vigneto sul Castello: accompagnati dal Presidente della Cupertinum Cantina Sociale, dott. Francesco Trono, si è respirata l’ “aria di un tempo passato che ritorna”, infatti l’installazione di 100 piante di Negramaro su un tratto delle terrazze del Castello ci fa rivivere i tempi in cui tutto il camminatoio era coltivato per il sostentamento degli abitanti del Castello;
    • Sale a piano terra: struttura a pianta quadrangolare, composta da gallerie e sale in cui si nota l’eccellenza dell’architetto militare Evangelista Menga;
  • Chiesa di San Giuseppe da Copertino e Casa Paterna: è stata illustrata la vita di San Giuseppe da Copertino e la struttura interna dei due edifici;
  • Basilica di Santa Maria ad Nives minore: luogo in cui San Giuseppe venne battezzato e che narra parte della storia di Copertino attraverso i santi raffigurati e gli artisti che ne hanno lasciato traccia con le loro opere;
  • Cartapesta: la sig.ra Mina Natali ha aperto le porte del suo laboratorio, illustrando ai presenti il lavoro della cartapesta e come vengono realizzate le diverse opere;
  • Chiesa di Santa Chiara: voluta da Alfonso Castriota nel 1545, influenzato dagli echi francescani del tempo;
  • Piazza del Popolo: anticamente detta Piazza del Foggiaro per le numerose “fogge” rinvenute e mappate dagli ultimi lavori del basolato del 2010;
  • Colonna di San Sebastiano: anticamente Porta del Malassiso e secondo ingresso al centro storico. La porta viene abbattuta tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900 per una questione logistica nei giorni di festa per il patrono San Giuseppe. La statua di San Sebastiano viene posta al di sopra di una colonna per ricordare l’antica porta;
  • Cupertinum Cantina del Salento: i partecipanti hanno potuto degustare i prodotti della Cantina e goderne della bontà;
  • Chiesa della Grottella: sorta nel 1600, donata ai Francescani e dove San Giuseppe andava a trovare la “Mamma della Grottella“.

Anche la seconda tappa di questo progetto si è conclusa nella convivialità!

Ringraziamo per l’ottima riuscita di questo “volo” la Cupertinum Cantina del Salento e il Castello di Copertino che ci hanno permesso di assaporare, rispettivamente, con il gusto e con la vista, sapori e panorami speciali del nostro territorio.

Grazie a tutti e un grazie ai giovani del gruppo Stardust-ProLoco che ci hanno guidato lungo il percorso.

 

– CUPERTINU –

Cupertinu è lu paise de S. Giuseppe e bbéte riccu de storia;

lu Santuariu  e lu castellu nde ete n’esempiu.

De tanti anni ormai se mantene la memoria,

none comu certi ca de lu passatu fannu scempiu.

 

Li bàrra, li locali, lu comune, li vivài, l’ospedale

e audhre cose ca mò nu me énenu a mente …

Tuttu funziona, n’ànu dittu, nu ncé male

e la vita àe a nnanzi regolarmente.

 

La pro locu se dae puru de fare

cu se scàngia le visite cu l’audhri paisi

e cu se pozza finanche mangiare

buenu, genuinu e cu picca turnisi …

 

Onore, perciò a stu grande paise cortese;

à statu bellu cu nde ospitati a quai.

Speramu arménu ca lu prossimu mese

nde thruàmu ntorna … alla facce de li uài!

 

Dicembre 2014

di Marcello Nicoletti

Pro Loco di Vernole

locandina

Visitiamoci – Tappa a Copertino

copertino

Seconda tappa del progetto VISITIAMOCI! che vede coinvolte alcune Pro Loco leccesi (San Pietro in Lama, Copertino, Novoli, Vernole, Monteroni di Lecce, Surbo, Lequile, Galatina).

L’appuntamento è per il 20 dicembre 2014 ore 9.00 a Copertino, a Largo Castello, e prevede la visita di:

  • Porta di San Giuseppe;
  • Castello;
  • Chiesa di San Giuseppe da Copertino e Casa Paterna;
  • Basilica di Santa Maria ad Nives minore;
  • Chiesa di Santa Chiara;
  • Piazza del Popolo;
  • Colonna di San Sebastiano;
  • Chiesa della Grottella.

Durante il percorso incontreremo degli amici che arricchiranno la nostra passeggiata.

Per chi volesse fermarsi a pranzo, una volta visitata la Grottella, ci fermiamo all’Hotel Grottella.

Menù:

  • In attesa di … : rape stufate, bruschette e pittule
  • Primo piatto: Orecchiette con ricotta forte e polpettine
  • Secondo piatto: Spezzatino di cavallo alla pignata
  • Dessert: Macedonia di frutta in coppa
  • Bevande: vino della casa, acqua

Il tutto ad un costo di € 15,00 a persona.

Per chi desidera fermarsi a pranzo, deve comunicare la propria presenza entro e non oltre il 16 dicembre, anche per eventuali variazioni (intolleranze et similia) via mail a info@prolococopertino.it

Per informazioni rivolgetevi alla consigliera Laura Leo (348.576.54.45).

 

Stampa